Approvata la direttiva... ma il peggio può ancora arrivare