Rinnovo iscrizione con una annualità arretrata

Aggiornamento: 22 ago 2021

L'adesione a UNARMI non è annuale ma bensì senza termine (come richiesto dal DLgs 117/2017 e dalla normativa sul terzo settore), motivo per cui non è necessario ripresentare la domanda per rinnovare l'iscrizione. Alcuni associati non risultano in regola col versamento delle quote, che deve essere sanato per poter essere considerati nuovamente in regola. Il permanere dell'irregolarità potrebbe comportare la sospensione, oltre a limitare determinati diritti e facoltà sociali (come la partecipazione all'Assemblea o il godimento delle convenzioni).

Dal 2020 è inoltre possibile, per chi lo volesse, versare in una unica soluzione le quote relative a tre annualità con una riduzione complessiva di 10,00 euro (versando quindi 50,00 euro una sola volta invece che 60,00 in tre anni). Tale riduzione può essere utilizzata anche per sanare l'annualità mancante.

Il versamento della quota annuale, che anche per l'anno 2021 è rimasta stabilita in 20,00 euro, e della quota arretrata possono essere effettuati in due modi:

- pagamento PAYPAL


- bonifico bancario di importo 40,00* euro all'iban IT 56 E 07601 03200 001037259197 intestato a "Comitato Direttiva 477", specificando nella causale "Quota 2020-21** per [nome e cognome dell'associato seguito dal numero di tessera]". Il c/c indicato è differente rispetto a quello utilizzato per il primo versamento, è importante quindi utilizzare esclusivamente quello qui indicato.


In ogni caso è fondamentale che il versamento sia immediatamente riconducibile all'associato interessato. Non sono necessarie altre ricevute oltre a quella Paypal o dell'avvenuto bonifico, né è necessario trasmetterle alla segreteria per comunicare o confermare l'avvenuto versamento.


*o di 50,00 euro, nel caso di quota per tre anni

** specificare l'anno recuperato ed eventualmente il 2022, se anticipato

1 commento